GrigliAMO insieme? Sicurezza alimentare durante il barbecue

E’ Agosto, e si sa, è il mese di ferie, feste e delle buone grigliate in compagnia; purtroppo però è il mese del gran caldo e i nostri alimenti vanno preservati con maggiore attenzione in quanto i nostri microrganismi responsabili di malattie alimentari non vanno in vacanza.

Per un ottimo risultato della nostra grigliata è consigliabile attenersi ad alcune brevi ma precise regole fondamentali:

– rispetto delle temperature di conservazione;

– separazione tra alimenti diversi (soprattutto tra il cotto ed il crudo).

 

  • Per trasferire gli alimenti da un luogo all’altro, soprattutto gli alimenti altamente deperibili, è consigliato metterli in borse termiche con delle “mattonelle” di ghiaccio in modo tale da poter garantire il mantenimento della catena del freddo; i nostri batteri a temperatura ambiente si sviluppano più rapidamente in quanto trovano una temperatura favorevole.
  • Se si cucinano degli alimenti a casa per poi portarli al luogo del ritrovo facciamo in modo di raffreddarli preventivamente e di non coprirli durate il raffreddamento con un coperchio e/o involucro, rallenterebbero il raffreddamento favorendo la crescita batterica.
  • Durante la cottura, dopo aver opportunamente pulito la griglia da eventuali residui della grigliata precedente, procedere alla cottura fino a cuore di prodotto della carne, soprattutto la carne di pollo e tacchino o prodotti carnei manipolati (polpette, hamburger, salsicce). Utilizzate utensili diversi tra i prodotti cotti ed i prodotti crudi, compresi i piatti in cui vengono riposti.
  • Lavarsi bene le mani prima e dopo aver toccato la carne cruda; ricordatevi, quindi, una tanica di acqua pulita (in allegato piccoli movimenti importanti per il lavaggio delle mani)

 

  • Cucina i quantitativi necessari, troppa carne cotta favorirebbe lo sviluppo di animali infestanti e sgraditi al nostro banchetto (mosche, roditori, ecc) e non abbiamo a disposizione un frigorifero per poterci riporre la carne cotta e stabilizzare il prodotto; un prodotto cotto lasciato a temperatura ambiente per troppo tempo, sotto il sole di agosto, non è buona cosa poi consumarlo.
  • Non riutilizzare il liquido dove è stata messa a marinare la carne cruda per condire quella cotta. Se lo si vuole usare occorre prima cuocerlo in modo da preparare una specie di salsa.
  • Per scegliere l’area di posizionamento della griglia evitate di posizionarvi vicino a strade polverose o con un elevato inquinamento atmosferico (gas di scarico), andrebbero tutti a finire nella nostra carne, e come condimento è molto meglio una foglia di rosmarino!!
  • Alla fine di tutto ricordatevi di pulire bene la griglia in particolare se rimane all’aperto; i residui di cibo sono infatti attrattiva irresistibile per i topi e insetti.

 

” ABBIATE CURA DEL CIBO COME FOSSE L’ESSENZA DELLA VOSTRA ANIMA “

 

 

1Comment

Post A Comment